Il Disturbo Narcisistico di personalità è un quadro di personalità complesso. Chi soffre di questo disturbo si sente unico e speciale, diverso dagli altri in senso positivo. Questi pensieri di superiorità portano la persona a reagire sempre in modo marcatamente difensivo, quando si sente ferita nel proprio valore personale. Questi soggetti pretendono una costante ammirazione da parte dell’ambiente, si attendono di ricevere approvazioni, premi ed elogi per le loro qualità che ritengono superiori. Reagiscono alle critiche sperimentando da una parte forte rabbia, dall’altra vergogna, al punto da condizionarne la spontaneità nelle situazioni sociali.

COME RICONOSCERLO

La persona con Disturbo Narcisistico si caratterizza per i seguenti tratti caratteriali:

  • è assorbita da fantasie di illimitato successo, potere, fascino, bellezza, e di amore ideale;
  • tende ad autogiustificarsi nelle difficoltà e a lamentarsi dei difetti altrui;
  • richiede eccessiva ammirazione, è orgoglioso e arrogante;
  • ha la sensazione che tutto gli sia dovuto: pretende trattamenti di favore e la soddisfazione immediata delle proprie aspettative;
  • si approfitta degli altri per i propri scopi;
  • manca di empatia: è incapace di riconoscere o di identificarsi con i sentimenti e le necessità degli altri
  • è pervasa da sentimenti di invidia e forte competitività;
  • è ipersensibile ai giudizi e alle critiche.

CONSEGUENZE NELLA VITA DELLA PERSONA

Le persone con Disturbo Narcisistico sono molto attente all’aspetto fisico e alla cura del corpo, talvolta in modo maniacale, possono essere appariscenti e ambiscono ad uno status sociale elevato.

Generalmente queste persone tendono ad invidiare i successi e le proprietà altrui, ritenendo di meritare di più; reagiscono svalutando il contributo degli altri se questi ottengono lodi o apprezzamento. Avendo un’idea di sé grandiosa, rimangono sconcertati quando non ottengono i riconoscimenti che pensano di meritare, tendono poi a rimuginare sulle sconfitte.

Esaltano l’altro fino a quando soddisfa le loro esigenze, per poi essere svalutanti e demolitivi nel momento in cui l’altro non si dimostra più accondiscendente. Per continuare a ricevere apprezzamenti e affetto arrivano allo sfruttamento e alla manipolazione interpersonale. Nelle relazioni sociali i narcisisti sono inizialmente simpatici e affabili, ma nel tempo si rivelano scorretti, caustici, ingrati e non riconoscenti. Nel lavoro ambiscono a posizioni sociali elevate, pretendendo al contempo di non svolgere mansioni stupide o troppo difficili. Sovente possono oltrepassare i limiti dell’autorità, prendendo decisioni che non gli competono o scavalcando i superiori. Arrivano alla manipolazione e alla molestia per ottenere i loro scopi, sentendosi al di sopra delle regole.

Le loro relazioni di coppia sono un terreno di forti tensioni e sofferenze. Hanno numerose storie instabili e spesso di breve durata, poiché tendono a mostrarsi emotivamente freddi e vivono i rapporti in modo distaccato. Sono indifferenti al dolore che generano nell’altro a causa delle loro osservazioni spietate, il più delle volte espresse con toni superbi e sprezzanti. Il distacco si accentua quando sentono che gli altri sono bisognosi.

A livello emotivo il narcisista vive spesso forti rabbie interiori che possono sfociare in violenza verbale, psicologica o fisica: questa condizione risulta collegata alla convinzione paranoide di avere “il mondo contro”, derivata dall’idea che gli altri, invidiosi della sua superiorità, siano intenzionati a danneggiarlo.

La persona con disturbo narcisistico è soggetta a sentimenti di vuoto e depressioni, qualora sia messo in crisi il senso di grandiosità. Un tratto tipico è l’insoddisfazione cronica, il rimurginio sugli errori e sull’inferiorità altrui. Talvolta l’egocentrismo e l’eccessiva cura per il proprio fisico possono portare all’ipocondria.

E’ frequente che una persona con disturbo narcisistico possa sviluppare una Dipendenza da Alcol o da sostanze come la cocaina, che offre un’illusoria sensazione di onnipotenza e grandiosità.

Vengono distinte due modalità con cui il Disturbo Narcisistico di personalità si può riscontrare.

I narcisisti con un comportamento “Grandioso” vivono ogni situazione con senso di superiorità, hanno atteggiamenti sprezzanti, mania per il successo, tendono a dominare gli altri, non dimostrano di interesse nei confronti dell’affiliazione e della collaborazione; sono capaci di costruire molte relazioni sociali, ma tutte superficiali e basate su interessi personali, ostentando un’ estrema fiducia in sé e un’indipendenza assoluta. Spesso ignorano i segnali del corpo, il loro comportamento è guidato principalmente da un ragionamento assoluto su ciò che è “giusto o sbagliato” e dalle fantasie grandiose, ma non dalle emozioni.

L’altra modalità, invece, è definita come narcisista “Timido”: si caratterizza principalmente da una maggiore introversione, ipersensibilità ai giudizi ed alle critiche, eccessiva attenzione nei confronti delle reazioni altrui, svalutazione di sé e idealizzazione degli altri. I sentimenti di grandezza sono presenti ma celati, mentre l’atteggiamento in apparenza è caratterizzato da modestia e sintomi depressivi ed ansiosi. La loro falsa timidezza potrebbe essere interpretata dagli altri come empatia, comprensione, umiltà: in realtà, essi sono incapaci di mantenere relazioni durature e emotivamente stabili, in quanto invidiosi e segretamente denigratori nei confronti degli altri. Le fantasie di grandezza sono intime, vissute come una fuga dalla realtà. Inoltre, alcune ricerche hanno ritrovato correlazioni positive tra il narcisismo “Timido” e caratteristiche quali la dipendenza, la sottomissione all’autorità e una sorta di ostilità latente. I narcisisti “Timidi”, manifestano insicurezza, timidezza ed inibizione, tenendo celato il loro fondamento grandioso che nell’ombra inibisce le relazioni autentiche, l’emotività e l’empatia verso gli altri.

Il Centro Moses offre la possibilità di intraprendere anche un percorso di Terapia Online. In base alla problematica rilevata verrà discusso con il professionista la possibilità di proseguire il percorso online o dal vivo.