La metodologia di intervento conosciuta con il nome di “La Resistenza Non Violenta” o di “Nuova Autorità”  è stata elaborata dal Professore israeliano Haim Omer al fine di aiutare i genitori ed educatori a prevenire e gestire le problematiche comportamentali e psicologiche dei loro figli.
Omer ha sviluppato il modello di resistenza non violenta e la nuova autorità nella sua applicazione a famiglie, scuole e comunità. Il modello mira a rafforzare i genitori e gli insegnanti con mezzi rigorosamente non violenti e non intensivi.

Inizialmente elaborato solo per la gestione dei disturbi esternalizzati, le aree di applicazione dell’approccio sono divenute sempre più varie. Sono stati sviluppati e studiati programmi di intervento dettagliati in settori quali: abuso di computer e smartphone, guida pericolosa di adolescenti, problemi scolastici e rifiuto scolastico, prevenzione dei fattori di rischio nell’adolescenza (droghe, alcol, delinquenza, ecc.), ADHD, disturbi d’ansia, dipendenza disfunzionale  in giovani adulti, adolescenti con diabete squilibrato, genitori affidatari, violenza contro i fratelli, violenza scolastica e altro ancora.

L’approccio ha anche sviluppato una solida base di prove. Gli studi che ne attestano l’efficacia sono stati pubblicati nelle principali riviste accademiche che trattano di genitori, famiglie, educazione dei figli e giovani problematici. In diversi campi siamo stati il primo approccio a dimostrare l’efficacia, ad esempio: aiutare i genitori di bambini ansiosi che si rifiutavano di ricevere cure; aiutare i genitori di giovani adulti con dipendenza radicata (maggiori di 18 anni) che non lavoravano, studiavano o non svolgevano altre funzioni; aiutare i genitori a prevenire la guida pericolosa degli adolescenti e aiutare i genitori a prevenire l’abuso dello smartphone (come l’uso a tarda notte, l’uso eccessivo durante il giorno e la navigazione in siti pericolosi). Questi e molti altri studi hanno posto NVR e NA all’avanguardia degli approcci di trattamento e prevenzione per quanto riguarda i pericoli che mettono in pericolo bambini e adolescenti. In tutti i campi in cui è stato studiato, l’approccio non solo ha portato a miglioramenti nei comportamenti problematici del bambino, ma ha anche ridotto l’escalation, migliorato l’autocontrollo dei genitori e promosso migliori relazioni genitore-figlio.

L’intervento è risultato efficace sia come intervento a sé stante indirizzato ai genitori o agli educatori, sia in associazione a interventi psicoterapeutici individuali rivolti ai figli. Le sue caratteristiche permettono quindi di gestire con efficacia le situazioni problematiche in cui il ragazzo non acconsenta a sottoporsi personalmente ad una terapia o tale terapia non risulti dare i risultati sperati.

Le opere di Haim Omer sono state pubblicate in 12 lingue e decine di centri nel mondo operano seguendo le metodologie da lui elaborate.

Il corso propone la formazione di base sulla metodologia di intervento prevista dalla NVR.

Verranno illustrati i fondamenti teorici e i concetti chiave del modello di Haim Omer, relativi alle applicazioni della Resistenza Non Violenta e della Nuova Autorità ai contesti familiari e scolastici.

In particolare verranno illustrati i seguenti temi e concetti chiave:

● l’evoluzione del metodo e delle sue applicazioni
● i concetti di autocontrollo e di perseveranza in contrapposizione al mero controllo del figlio,
● la prevenzione dell’escalation
● il concetto di presenza genitoriale il contrapposizione al concetto di potere genitoriale,
● il ruolo e l’importanza di una rete di sostegno e su come costruirla,
● il mettere in atto una resistenza non violenta piuttosto che basarsi sulla forza fisica,
● il ruolo sulla trasparenza in contrapposizione alla segretezza.
● La funzione di ancora.
● Le strategie per applicare nella pratica la Resistenza non violenta e in particolare: l’Annuncio, il Sit-In, il Supporto della rete di sostegno e la messa in atto di Riparazioni in contrapposizione alle punizioni.
● Illustrare esempi di applicazioni pratiche
● Cenni sugli adattamenti delle metodologie di base ai diversi contesti relative alle diverse
problematiche affrontate.

 

Al termine del corso i partecipanti acquisiranno una conoscenza teorica degli elementi chiave della metodologia NVR e delle possibili applicazioni alle diverse problematiche comportamentali e psicologiche di bambini e adolescenti nel contesto familiare e scolastico e potranno iniziare a pensare come introdurre queste metodologie nella loro attività professionale ed in particolare in risposta alle richieste di aiuto da parte di genitori con figli problematici in particolare per quanto riguarda comportamenti aggressivi nei confronti di genitori, fratelli o a scuola, il contrasto all’isolamento e alla dipendenza dagli schermi.

Una volta raggiunte le competenze di base la formazione potrà eventualmente proseguire con moduli avanzati inerenti applicazioni in campi specifici quali ad esempio i disturbi d’ansia di bambini e adolescenti, la gestione di giovani adulti con dipendenza disfunzionale dei genitori, l’implementazione di un programma NVR in un’intera scuola ecc.; nonchè con incontri di supervisione su casi clinici tenuti direttamente dal Prof. Omer.

Dr. Daniele Piacentini

E’ psichiatra e psicoterapeuta. Per 30 anni è stato responsabile di un Centro Psico Sociale del Nord Italia. E’ coautore di libri sull’applicazione di interventi psicoterapici e psicosociali basati su evidenze scientifiche (Superare la Depressione, Mamme Tristi, Ipocondria, ansia per le malattie e disturbo da sintomi somatici) e di diversi articoli su riviste scientifiche. Insieme alla Dr.ssa Leveni Daniela è curatore dell’edizione italiana delle opere del Prof. Haim Omer e co-autore di due di questi libri.

Il corso è rivolto a: psicologi e psicoterapeuti, psichiatri e neuropsichiatri infantili, educatori, assistenti sociali.

Il corso fornisce 10 crediti ECM

Giorno 1

Mattino ore 9-13: Nascita ed evoluzione della Nuova Autorità e della Resistenza non Violenta applicata ai contesti familiari, scolastici e comunitari.

Pomeriggio ore 14-17: Presentazione dei concetti chiave della NVR: cura vigile , presenza e autocontrollo.

In chiusura discussione e domande di chiarimento.

Giorno 2

Mattino ore 9-11: La rete di sostegno, il concetto di riparazione in contrasto alla punizione. Ore 11-13: Dalla teoria alla pratica: “La NVR e i comportamenti violenti dentro casa”

Pomeriggio ore 14-17: Dalla teoria alla pratica: Cenni su :“La NVR e la Scuola”. “La NVR e l’abuso degli schermi”, “NVR nei disturbi d’ansia e nei comportamenti di ritiro e auto reclusione”.

Discussione e domande di chiarimento.

E’ possibile partecipare al corso online (Zoom) oppure in presenza nella sede del Centro Moses di Treviglio (BG).

 

Il corso in presenza sarà a disposizione per poche persone dovendo aderire alle normative sanitarie.