1. Il vero amore ci fa sentire vulnerabili.
    Una nuova relazione è un territorio inesplorato e molti di noi hanno timori naturali dell’ignoto. Innamorarsi significa correre un rischio. Stiamo ponendo una grande quantità di fiducia in un’altra persona, permettendoci di influenzarci, cosa che ci fa sentire esposti e vulnerabili. Le nostre difese sono messe alla prova, tendiamo a credere che più siamo coinvolti, più possiamo farci male.
  2. Il nuovo amore suscita le ferite passate. Quando iniziamo una relazione, raramente siamo pienamente consapevoli di come siamo stati influenzati dalla nostra storia. I modi in cui siamo stati feriti nelle relazioni precedenti, a partire dalla nostra infanzia, hanno una forte influenza su come percepiamo le persone a cui ci avviciniamo e su come ci comportiamo nelle nostre relazioni romantiche. Le vecchie dinamiche negative possono renderci cauti nell’aprirci.
  3. L’amore porta alla luce una vecchia identità.
    Molti di noi lottano con i sentimenti di fondo di essere non amabili. Abbiamo difficoltà a percepire il nostro valore e credere che qualcuno possa davvero prendersi cura di noi. Abbiamo tutti una “voce interiore critica”, che agisce come un allenatore crudele dentro la nostra testa che ci dice che siamo inutili o non ,meritiamo la felicità. Quando un’altra persona ci vede diversamente dalle nostre voci, amandoci e apprezzandoci, in realtà possiamo iniziare a sentirci a disagio e difensivi, poiché sfida questi punti di identificazione di lunga data.
  4. L’amore cambia.
    I nostri sentimenti verso qualcuno sono una forza in continua evoluzione. In pochi secondi, possiamo provare rabbia, irritazione o persino odio per una persona che amiamo. Preoccuparsi di come ci sentiremo ci impedisce di vedere dove andrebbero naturalmente i nostri sentimenti. È meglio mantenere un atteggiamento aperto: le nostre preoccupazioni potrebbero . impedirci di conoscere qualcuno che sta manifestando interesse per noi.
  5. Le relazioni sentimentali potrebbero interrompere i legami con la tua famiglia.
    Le relazioni sentimentali potrebbero rappresentare l’inizio delle nostre vite come individui indipendenti e autonomi. Questo sviluppo può anche rappresentare una separazione dalla nostra famiglia. Molto simile alla rottura da una vecchia identità, questa separazione non è fisica: non significa letteralmente abbandonare la nostra famiglia, ma piuttosto lasciar andare a livello emotivo, differenziarsi dalle dinamiche che hanno afflitto le nostre prime relazioni e plasmato la nostra identità.

La maggior parte delle relazioni porta con sé diverse sfide. Conoscere le nostre paure più intime e il modo in cui influenzano il nostro comportamento è un primo importante passo per avere una relazione soddisfacente e duratura. Queste paure possono essere mascherate da varie giustificazioni del perché le cose non stanno funzionando, ma potremmo essere sorpresi di apprendere tutti i modi in cui ci auto-sabotiamo quando ci avviciniamo a qualcun altro: conoscendoci, ci diamo le migliori possibilità di trovare e mantenere un amore duraturo!

Articolo a cura della Dott.ssa Roberta Menotti

Articolo tratto da www.psychologytoday.com